Azienda Agricola e Agriturismo I Tre Casali

diario d'azienda
 

 

I Tre Casali sono circondati da un antico uliveto in cui spiccano alcune piante secolari ed imponenti; ad esso nell'autunno del 2012 è stato affiancato un nuovo uliveto di 220 piante di 2 anni e appartenenti alle stesse cultivar preesistenti, ovvero Leccino, Canino, Frantoio e Pendolino. Questo mix di varietà e la posizione molto favorevole dell'uliveto in termini di irraggiamento solare e di esposizione ai venti sono alcuni dei segreti alla base dell'olio extravergine I Tre Casali, un olio di elevata qualità ma allo stesso tempo genuino, leggermente piccante, flagrante al palato, colorato e profumato di verde, con bassissima acidità e molto ricco di polifenoli. La spremitura a freddo eseguita presso il Frantoio di Sovana entro 24-48 ore dalla raccolta delle olive è l'altro fattore decisivo che concorre all'elevata qualità del nostro olio. Di diverse età sono anche le piante che compongono il nostro piccolo frutteto, fatto di ciliegi, peschi, albicocchi, susini, peri, meli, fichi, gelsi, melograni e visciole. Tra gli alberi poi si apre un vasto campo pianeggiante esposto a sud ovest: il luogo ideale per dare vita a un grande orto dove coltivare ortaggi, piccoli frutti, erbe aromatiche e fiori. I vari frutti e ortaggi stagionali sono destinati alla vendita diretta, anche attraverso l'apposita sezione prodotti di questo sito. L'azienda inoltre coltiva il sogno di produrre presto il proprio vino, e a tal fine è impegnata nel recupero di un piccolo appezzamento di vigna vecchia dove insistono circa 300 viti a prevalenza sangiovese, e dove ad inizio primavera 2013 si è proceduto alla messa a dimora di 185 barbatelle di ciliegiolo. .

Mercoledì, 15 Gennaio 2014 23:19

L'Olio Extravergine di Oliva I Tre Casali

L'uliveto de I Tre Casali consta di 300 piante di tutte le età; le cultivar più presenti sono Leccino, Canino e Frantoiano. Il terreno dell'uliveto è mantenuto a inerbimento spontaneo. Non vengono usati diserbanti né fertilizzanti chimici. Ogni anno tra febbraio e aprile si procede a potature leggere per mantenere arieggiata la chioma e contenere la crescita in altezza delle piante. La raccolta delle olive ha luogo tra gli ultimi giorni di ottobre e gli…
Martedì, 21 Maggio 2013 19:24

430 nuovi compagni di viaggio

Sono 430 le nuove piante di cui l'azienda ha deciso di dotarsi, investendo risorse ed energia in questa terra magnifica e gratificante, dura da lavorare ma ricca e fertile (e non è un caso che il nome Sovana derivi dall'etrusco "suf", che significa “terra verde”). 220 di queste sono giovani ulivi di 2 anni. Il nuovo uliveto è stato impiantato nei vasti spazi liberi del vecchio uliveto, che con meno di 100 piante occupava circa…
Mercoledì, 04 Aprile 2012 22:41

L'orto rinasce con le fave

La fava da orto è una tipica coltura da rinnovo, principalmente perché fissa l'azoto atmosferico nel terreno attraverso l'azione dei batteri viventi nei tubercoli radicali delle piantine. Ma la fava è ottimale anche nel sovescio, antica pratica di concimazione vegetale. Trattasi inoltre di ortaggio a coltivazione autunno-invernale. Generalmente quindi viene seminata negli orti ad inizio autunno non solo per godere in primavera dei suoi frutti gustosi e ad alto contenuto proteico, ma anche per preparare…

Convenzioni

A breve saranno attive convenzioni con altre strutture

Seguici Su